Un PC in uno smartphone

Premessa

Da tempo la ricerca tecnologica sta cercando di sviluppare soluzioni alternative al PC.

I tablet hanno avuto un forte impatto e un gran successo commerciale all’inizio tanto da fare gridare alla fine dei PC, ma poi sono usciti fortemente ridimensionati.

Gli smartphone che per quanto riguarda le funzioni di entertainment sono veramente fortissimi di per sé hanno limitazioni dovute all’usabilità per i vari lavori d’ufficio e di produzione.

Molti utenti hanno schermi veramente meravigliosi e l’idea di sfruttarli anche per collegarvi pc è sempre rimasta li in sospeso…

Smartphone ed ambiente desktop

Alcuni di voi conosceranno sicuramente Samsung Dex: una particolare piattaforma per poter visualizzare in modalità desktop lo schermo del proprio smartphone Samsung Galaxy.

Oggi Samsung annuncia Linux “a bordo” dei Galaxy (Linux on Galaxy), in altre parole un’app (dedicata principalmente agli sviluppatori) in grado di far girare una distribuzione Linux che tramite Samsung Dex può essere gestita con tastiera, monitor e mouse!

A Huawei Mate 10 Pro – di cui si parla tanto in questi giorni – basta solo un cavo HDMI -USB-C da collegare alla TV per avviare la modalità desktop! A differenza della dock DEX di Samsung il sistema non rimane “bloccato” alla modalità desktop, ma può essere utilizzato contemporaneamente lo smartphone, mentre sul televisore si compiono altre operazioni!

Evoluzione

Già in passato ci sono stati vari tentativi di alterno successo per portare innovazione in ambito Personal Computing tra i quali cito anche i NETTOP.

Questa degli smartphone mi sembra tuttavia una strada vincente che potrà portare davvero a rivoluzionare il sistema SEMPRE CHE CI SIA LA VOLONTÀ condivisa da tutti i produttori di imboccare questa via!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *